Vai menu di sezione

Sezione trentina

La sezione trentina raccoglie documenti che riguardano o che hanno a che fare con il territorio comunale, provinciale e, in parte, regionale.

Sono documenti di ogni tipo (pubblicazioni a stampa, manoscritti, tesi di laurea, periodici, musica, carte geografiche, disegni, incisioni, cartoline, manifesti, pieghevoli, audiovisivi, supporti informatici, documenti archivistici) con un legame diretto con la città, il comune di Trento e l'intero territorio provinciale e, in parte, anche regionale.

Il fatto che un documento sia parte della sezione trentina non dipende quindi dall'argomento dell'opera ma piuttosto dalla sua connessione con il territorio considerato: accanto alle opere di argomento locale si trovano quelle prodotte dall'editoria e dalla tipografia locale e quelle di autori locali.

Per la copertura documentaria, tendenzialmente esaustiva solo per la produzione tipografica e (dal settembre 2006) editoriale provinciale, si avvale del deposito obbligatorio (Deposito legale), di cui la Biblioteca di Trento beneficia dal 1922.

Scopo della sezione è rendere disponibile la più ampia informazione e documentazione relativa al territorio trentino al fine di favorire lo studio e la conoscenza della storia e della realtà contemporanea locale.

La Sezione trentina redige e cura, con il sostegno della Provincia autonoma di Trento, la bibliografia corrente annuale Pubblicazioni trentine. 

Patrimonio

I volumi e gli opuscoli a stampa di interesse trentino sono circa 166.000, di cui fanno parte:

  • 12 incunaboli e 484 cinquecentine
  • 6.921 documenti dei secoli XVII-XIX fino al 1850 
  • 64.980 documenti pervenuti per diritto di stampa
  • 4.614 documenti di argomento tirolese.

Il materiale risulta collocato in due zone distinte: 

  • la Sala trentina a scaffale aperto (al secondo piano)
  • il deposito

In Sala trentina si trovano anche:

  • i periodici trentini di consultazione, collocati con segnatura TP 000-999, secondo la Classificazione decimale Dewey 
  • le opere trentine di consultazione (solo eccezionalmente opuscoli): bibliografie, cataloghi, inventari, fonti (relative all'intero territorio trentino e ad ogni sua parte) repertori, guide, dizionari, opere fondamentali per la conoscenza e lo studio della storia e della cultura trentina; 
    i volumi sono collocati con segnatura T 000-999, sempre secondo la Classificazione decimale Dewey; 
  • le carte geografiche trentine, collocate con segnatura TG 0-X, secondo un sistema, formulato internamente alla Biblioteca comunale di Trento, di codici alfanumerici assegnati alle diverse località del Trentino 

La raccolta trentina collocata a deposito comprende materiale eterogeneo, di diversa natura, forma e supporto, edito e inedito, antico e moderno.
La documentazione risulta necessariamente distribuita in più sezioni (Sezione manoscritti, tesi di laurea, bandi, incisioni e carte geografiche, Sezione libri antichi, Sezione musicale ecc.), che nel loro insieme formano le Sezioni trentine della biblioteca. 
L'organizzazione delle raccolte presenta una struttura complessa, articolata in raggruppamenti del materiale in base alle caratteristiche dei documenti (monografie a stampa, manoscritti ecc.), e del loro contenuto (opere di argomento trentino, opere generali di autore trentino), alla provenienza delle pubblicazioni (copie d'obbligo) e, subordinatamente a ciascuna divisione, in base alla data di pubblicazione.

Pagina pubblicata Giovedì, 10 Maggio 2018

Iscriviti alla newsletter

torna all'inizio del contenuto