Vai menu di sezione

Dati e indagini statistiche

Pagina in elaborazione

Il patrimonio è consistente e di particolare valore per la storia della cultura (dal Codice glagolita del X secolo, alle straordinarie miniature della Bibbia Bassetti, a centinaia di edizioni antiche considerate "monumenti" dell'arte tipografica) e del nostro territorio (documenti archivistici, bibliografici, cartografici, disegni, fotografie). 

Codici, incunaboli, incisioni, pergamene e raccolte di antichi periodici si affiancano agli strumenti per l'informazione e la ricerca più recenti, con un incremento di circa 25.000 volumi all'anno per un totale di:

  • 560.000 volumi nella Sede centrale
  • 176.000 volumi nelle Sedi periferiche

Fanno parte del patrimonio della Sede centrale anche:

  • 166.000 volumi e opuscoli a stampa nella Sezione trentina
  • 8.000 titoli di periodici (di cui circa 2.700 correnti)
  • 8.000 volumi della Biblioteca austriaca
  • 29.200 volumi della Sezione ragazzi
  • 3900 CD musicali
  • oltre 2.200 titoli su DVD
  • 20.000 unità inventariali della sezione manoscritti e archivi; tra queste, 9.000 pergamene e 180 manoscritti anteriori al secolo XVI
  • 10.000 documenti del fondo geografico, 6.000 anteriori al 1851
  • 15.000 documenti del fondo iconografico, di cui 11.000 anteriori al 1851
  • 18.000 documenti di musica a stampa e manoscritta
  • 5.000 unità inventariali nel fondo archivistico musicale
  • 2.000.000 di fotogrammi relativi a manoscritti, giornali trentini, edizioni rare
  • 5.000 cartoline del Trentino  
Pagina pubblicata Sabato, 02 Dicembre 2017 - Ultima modifica: Lunedì, 21 Maggio 2018

Iscriviti alla newsletter

torna all'inizio del contenuto