Vai menu di sezione

Capire fa bene alla salute: un progetto di public health literacy

Libri, incontri, seminari
immagine decorativa

Il progetto si rivolge ai cittadini per promuovere una corretta informazione sui temi della salute in un'epoca complessa e iper-connessa come la nostra.
Partito a fine 2018, il progetto è elaborato e promosso dal Servizio Biblioteca e archivio storico del Comune di Trento, dalla Fondazione Bruno Kessler "FBK per la salute" e dall'Ordine dei medici e odontoiatri della provincia di Trento .

A luglio 2019 il progetto si arricchisce di un nuovo apporto, quello di O.W.L.-Open Wet Lab , associazione di studenti che si occupa di promuovere l’accesso alle biotecnologie e opera nel campo della divulgazione scientifica. 
La Biblioteca collabora già in maniera strutturata e continuativa con O.W.L. attraverso l'organizzazione di incontri su temi scientifici sentiti e di attualità (OGM: il cibo del futuro? , "Vaccini: perché ancora se ne discute? ").

Alcune note sulla Public Health Literacy

https://aibstudi.aib.it/article/view/11751/11046

https://literacy.ala.org/health-literacy/

https://publiclibrary.health/

Come si sviluppa il progetto

Uno dei primi passi è stato pensare a

  • come aggiornare e riorganizzare in biblioteca la sezione relativa ai libri sulla salute e sulla medicina convenzionale e non convenzionale e
  • come valorizzare (con una fascetta immediatamente identificabile, una sorta di "bollino blu") i libri che trattano in maniera attendibile i temi della salute.

Il primo "bollino blu" lo abbiamo attribuito a "Sospettosi" di Silvia Bencivelli, libro che è stato presentato e discusso dall'autrice martedì 18 giugno in Sala Affreschi.
Altri libri (ritenuti fonti affidabili per un'informazione efficace e non pericolosa per la salute) saranno presentati nel corso del progetto.
A dicembre 2019 abbiamo pubblicato la prima bibliografia con le acquisizioni 2019 per il progetto "Capire fa bene alla salute".

Anche tra i siti web abbiamo individuato una linea di indirizzo:

  • il sito Medlineplus  che riporta aggiornamenti costanti e puntuali sulla ricerca in campo medico
  • i siti segnalati con l'Hon code  (Health On the Net code).
    L'Hon Code viene attribuito ai siti web che rispettano le linee guida tracciate dalla Health On the Net Foundation e che trattano materie inerenti alla salute e alla medicina.
    Il rispetto delle linee guida garantisce ai siti certificati un buon livello di affidabilità e di imparzialità delle informazioni pubblicate. Le informazioni pubblicate inoltre non devono andare a ledere il normale funzionamento della salute pubblica (ad esempio con autodiagnosi o auto-cura). 

Sul fronte degli ebook stiamo seguendo lo stesso percorso: abbiamo creato una lista su MLOL con i primi ebook "bollino blu"; ne seguiranno altri.

Durante la chiusura estiva 2019 abbiamo riorganizzato la sezione dedicata alla medicina, al primo piano della biblioteca di via Roma.
Abbiamo:

  • eliminato i libri vecchi che contenevano informazioni sorpassate dalla costante evoluzione della scienza e della pratica medica.
  • integrato la collezione con libri nuovi e fonti affidabili.
  • raccolto i libri di medicina non convenzionale in due scaffali dedicati, posizionati accanto alla medicina convenzionale, considerando "medicina non convenzionale" pratiche, idee e studi che esulano da quanto insegnato nei corsi universitari di medicina e chirurgia.

A novembre 2019 (4-14 novembre) la Biblioteca Ragazzi-Palazzina Liberty ospita una mostra bibliografica rivolta ai genitori sui temi della salute di bambini e ragazzi.
La mostra è corredata da un catalogo dei libri esposti.

A dicembre le mostre di DVD e romanzi nelle sedi di Povo (16-20 dicembre) e via Roma (Sala Manzoni, 23/12/19-7/1/20) corredate da filmografia e bibliografia.

In allegato
  • i documenti di presentazione
  • le fasi previste per la realizzazione del progetto
  • le slide degli interventi svolti da Eugenio Santoro ("Informazione e disinformazione: la health literacy ai tempi dei social media") e Paola Mosconi ("Saper dare e saper ricevere corrette informazioni di salute per fare scelte consapevoli") durante il seminario sulla health literacy che si è tenuto in Sala affreschi sabato 3 marzo 2019.
Pagina pubblicata Martedì, 28 Maggio 2019 - Ultima modifica: Lunedì, 13 Gennaio 2020

Iscriviti alla newsletter

torna all'inizio del contenuto